La prima ecografia: quando farla e quali informazioni dà

0
1.566 views
La prima ecografia: quando farla e quali informazioni dà

La prima ecografia non si scorda mai! È un’esperienza emozionante, il primo incontro tra i futuri genitori e il bambino. Solitamente viene eseguita nel primo trimestre di gravidanza.

La prima ecografia

La prima ecografia della gravidanza serve ad avere le prime informazioni sull’embrione e il suo stato di benessere. In generale si fa tra le 6 e le 14 settimane di gravidanza.

Quali informazioni dà la prima ecografia

Se fatta precocemente, intorno alle 6-7 settimane, quello che si vede è un piccolo fagiolino con un piccolo cuore che batte. Il medico valuta il numero di embrioni presenti, la loro vitalità e la correttezza dell’impianto in utero, oltre che a stabilire in maniera accurata l’inizio della gravidanza e la data presunta del parto. (Leggi qui Come si calcola la data del concepimento).

Gli esperti solitamente consigliano di aspettare qualche settimana per fare la prima ecografia, in modo tale da avere più informazioni.

Quando viene eseguita più tardi, tra le 11 e le 13 settimane di gravidanza, si vede già un bimbo in miniatura. Il medico può fare una prima importante valutazione degli organi principali del feto: cuore, stomaco, cervello, arti, vescica… Inoltre può valutare se sono presenti eventuali malformazioni. Può essere abbinata a un esame del sangue per avere una stima del rischio di malattie cromosomiche.

Sapevi che… il cuore del feto completa il suo sviluppo già a 10 settimane.

Scopri le fasi di evoluzione del feto qui

Quando anticipare la prima ecografia

Nel caso in cui c’è una predisposizione familiare a gravidanze gemellari, se in passato si è avuta una gravidanza extrauterina o se si sono verificate delle perdite, è meglio fare una visita precocemente.

Dove fare l’ecografia del primo trimestre?

Presso tutti i consultori sparsi sul territorio, gli ospedali con un reparto di ginecologia e ostetricia e presso specialisti privati dotati di un’attrezzatura adeguata.

Fonti per approfondimento:

Linee guida 2010 della Società italiana di ecografia ostetrica e ginecologica (Sieog)

Ebook Gravidanza ostetrica easy della ginecologa Valentina Pontello