Il caffè in gravidanza si può bere ma…

0
269 views
Il caffè in gravidanza si può bere ma...

Il caffè, soprattutto per noi italiani, è un vero e proprio rituale irrinunciabile ma durante la gravidanza molte donne decidono di non assumere più caffeina, ritenuta nociva per il bambino. Ma è davvero così?

Anche la ricerca ha avuto risultati discordanti

Una revisione del 2017 ha rilevato che un’elevata assunzione di caffè in gravidanza è stata associata a una maggiore probabilità di basso peso alla nascita, parto prematuro e maggior rischio d’aborto

Ma un altro studio ha scoperto che l’assunzione giornaliera di caffeina, fino a 300 milligrammi (mg) al giorno, non è associata a esiti avversi in gravidanza, nascita o sviluppo infantile.

Allora si può bere il caffè in gravidanza? 

La risposta è  “SI… MA…”. Le donne in gravidanza possono bere caffè ma devono stare molto attente alle quantità di caffeina totale assunta che non deve mai superare i 300 mg al giorno.

La concentrazione di caffeina non è sempre la stessa :

  • il caffè del bar può contenere fino a 250 mg di caffeina, 
  • il caffè  istantaneo varia da 50-100 mg per tazza 
  • il caffè americano ne ha 100-150 mg per tazza. 

Ma attenzione la caffeina è presente anche:

  • nel (10-90 mg di caffeina per tazza), 
  • nella Cocacola (40-50 mg di caffeina per lattina), 
  • nel cioccolato (30-40 mg di caffeina per 50 grammi) 
  • nelle bevande energetiche (80-130 mg di caffeina per porzione).

Ricordiamo che la caffeina  potrebbe aumentare leggermente la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca della gestante, così come manifestare un blando effetto diuretico, ma a meno di sensibilità individuali un consumo moderato non è considerato un rischio.

Quindi, alla domanda “si può bere il caffè in gravidanza?” la risposta degli esperti è  “Sì, riducendo però l’apporto di caffeina totale per non superare i valori consigliati”.
Ricordiamo che l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha una raccomandazione più rigorosa e consiglia di non superare i 200 mg al giorno.