Ci sono dirette correlazioni tra aborto e depressione?

Ci sono dirette correlazioni tra aborto e depressione?
Tempo di lettura: 2 minuti

Avere un aborto non aumenta il rischio di depressione nella donna, a dimostrarlo è un recente studio effettuato su circa 400.000 donne e pubblicato su JAMA Psychiatry.

Per comprendere meglio la relazione tra l’aborto e la salute mentale delle donne, la dottoressa Julia R. Steinberg, della Scuola di salute pubblica dell’Università del Maryland, ha analizzato con il suo team i dati sulle donne danesi nate tra il 1980-1994. Le informazioni includevano aborti, parto e prescrizioni di antidepressivi riportati nei registri nazionali danesi.

Lo studio conclude che il rischio di uso di antidepressivi non è cambiato dall’anno precedente all’anno successivo ad un aborto e che il rischio di uso di antidepressivi è comunque diminuito col passare del tempo dal momento dell’aborto.

“Le politiche basate sul concetto che l’aborto danneggi la salute mentale delle donne non sono basate su dati reali – ha dichiarato il dottor Steinberg – l’aborto non sta causando depressione, i nostri risultati mostrano che le donne non avevano più probabilità di soffrire di depressione dopo un aborto rispetto a prima.”

Dati  sugli antidepressivi

I dati dello studio avevano comunque indicato che rispetto alle donne che non avevano abortito, quelle che l’avevano fatto hanno avuto un rischio più elevato di uso di antidepressivi. Tuttavia la dott.ssa Steinberg sottolinea che questo rischio maggiore era uguale sia per l’anno prima che per l’anno successivo all’aborto, il che indica che probabilmente il rischio più elevato non è dovuto all’aborto in sé quanto invece ad altri fattori come problemi preesistenti di salute mentale e altre esperienze avverse. Il fatto stesso di dover prendere la decisione di abortire può essere indice che nella vita di quella donna  non ci sia la stabilità necessaria ad affrontare serenamente la maternità.

Resta inteso che si entra in problemi di natura etica che subiscono anche le influenze del substrato culturale delle persone, dei loro valori e della loro religione.

A livello antropologico inoltre la maternità è qualcosa di collegati alla vita e alla gioia. Il desiderio di maternità è comune nelle donne pertanto prendere scelte abortive può significare affrontare un percorso interiore difficile.

Fonti:
http://sph.umd.edu/news-item/having-abortion-does-not-lead-depression-research-dr-julia-steinberg-shows
https://jamanetwork.com/journals/jamapsychiatry/article-abstract/2681170

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

sei − 4 =