Ogni bambino merita una solida base educativa per un futuro di successo

Ogni bambino merita una solida base educativa per un futuro di successo
Tempo di lettura: 2 minuti

Secondo un nuovo studio condotto dai ricercatori dell’Università del Minnesota, la partecipazione a un programma intensivo di educazione della prima infanzia, dall’asilo al terzo anno, è legata al raggiungimento di un’istruzione superiore in età adulta.

Tutti sappiamo quanto sia importante avere una buona educazione scolastica non solo per avere una “cultura” ma anche per essere cittadini adulti migliori. Spesso però capita che le disuguaglianze sociali e territoriali non permettano a tutti i bambini di avere le stesse opportunità. 

Partendo da questa considerazione è stato avviato a Chicago un programma che sta ampliando l’accesso all’educazione della prima infanzia in modo che ogni bambino, indipendentemente dal codice postale o dal reddito dei genitori, possa avere le basi per una vita di successo.

Lo studio

Lo studio, pubblicato su JAMA Pediatrics, ha monitorato i progressi di oltre 1.500 bambini provenienti da quartieri a basso reddito a Chicago, dal momento in cui sono entrati nella scuola materna nel 1983 e 1984 nei Child-Parent Center (CPC) fino a circa 30 anni dopo. 

I bambini provenienti da famiglie a basso reddito hanno meno probabilità di frequentare l’università rispetto ai loro coetanei con redditi più alti“, ha detto l’autore principale Arthur J. Reynolds, professore presso l’Institute of Child Development dell’Università del Minnesota e direttore del Chicago Longitudinal Study. 

Il programma offre:

  • classi piccole
  • esperienze di apprendimento intensivo
  • coinvolgimento dei genitori 

I genitori dei bambini hanno inoltre ricevuto formazione per le competenze genitoriali e  sono stati protagonisti nelle aule dei loro figli, hanno partecipato a gite e a gruppi di sostegno dei genitori.

I Risultati

Gli autori hanno confrontato i risultati scolastici di quei bambini con i risultati di 550 bambini provenienti da famiglie a basso reddito che hanno frequentato altri programmi di intervento nella prima infanzia nell’area di Chicago.

I bambini del gruppo CPC avevano più probabilità di conseguire un diploma (15,7% vs 10,7%), una laurea (11,0% vs 7,8%), o un master ( 4,2% contro 1,5%). Queste differenze si traducono in un aumento del 47% nel conseguimento di un diploma e del 41% di una laurea.

Cittadini migliori

Secondo gli autori dello studio, i programmi di successo della prima infanzia non solo possono portare a conseguire risultati scolastici di alto livello, ma anche a migliorare la salute. E’ stato osservato infatti  che gli adulti con minore istruzione hanno maggiori probabilità di adottare abitudini malsane come il fumo e di soffrire di ipertensione, obesità e problemi di salute mentale rispetto a quelli che completano un intero ciclo scolastico.

Questo studio dimostra che un programma di intervento della prima infanzia ben gestito può avere benefici anche nella vita adulta“, ha detto James Griffin, Ph.D., vicecapo della sezione di sviluppo del bambino presso l’Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health e Human Development al National Institutes of Health.

In studi precedenti, i ricercatori hanno dimostrato che i partecipanti al programma CPC hanno raggiunto redditi più alti e hanno sperimentato tassi più bassi di reati gravi, incarcerazione e depressione rispetto ai partecipanti ad altri programmi. Il CPC ha anche mostrato un ritorno sull’investimento: le analisi costi-benefici hanno mostrato rendimenti economici da 7 a 10 dollari per dollaro investiti.

Il programma CPC si è allargato ed è ora è presente anche  in alcune parti del Minnesota, Illinois e Wisconsin.

Fonte:
https://jamanetwork.com/journals/jamapediatrics/fullarticle/2668645

Lascia un commento

due × 2 =