Tutto ciò che bisogna sapere sulla dislessia

Tutto ciò che bisogna sapere sulla dislessia
Tempo di lettura: 2 minuti

Cos’è la dislessia? Per dislessia si intende il disturbo specifico della lettura che si manifesta con una difficoltà nella decodifica del testo.

In quale modo si manifesta la dislessia?

Tale disturbo specifico dell’apprendimento (DSA) si manifesta principalmente durante la lettura a voce alta ed è caratterizzata da una evidente lentezza e da tipici errori di lettura. Tra i principali errori tipici si trovano:

  • confusione di lettere che si assomigliano visivamente o fonologicamente, come ad esempio la B con la D o con la P; la M con la N; la D con la T;
  • omissioni: per esempio leggendo SPECIAMENTE anziché SPECIALMENTE omettendo la L oppure ancora LOTO anziché LOTTO omettendo una doppia;
  • inversioni: per esempio, anziché leggere “misurano” legge “mirusano” invertendo la “r” con la “s” oppure leggono “ni” anziché “in”;
  • salti da una riga all’altra che si presenta nel momento in cui è necessario andare a capo;
  • invenzione di parole: per esempio anziché leggere “generalmente” leggono “generoso”; questo succede quando la parola non viene letta attraverso una conversione grafema-fonema, processo utilizzato in particolare nella lettura delle parole nuove, ma viene semplicemente intuita leggendo eventualmente solo le prime lettere e la lunghezza della parola;
  • difficoltà a ricordare quanto letto.

Tali errori sono evidenti nei soggetti dislessici diagnosticati, ma è più difficile da diagnosticare per un bambino che sta iniziando ad approcciarsi alla lettura.

Esistono dei segnali che possono far pensare alla dislessia?

Esistono inoltre dei segnali che possono far pensare alla dislessia che hanno bisogno di attenzione. Tra le difficoltà più comuni si trovano:

  • nell’apprendimento a memoria di informazioni in sequenza come ad esempio l’alfabeto, i giorni della settimana, i mesi dell’anno, le tabelline in matematica;
  • nel distinguere in modo chiaro  i concetti “ieri-domani”, “destra-sinistra”;
  • nel fornire semplici rime per determinate parole;
  • nell’attenzione e nella concentrazione.

A che età è consigliabile effettuare la diagnosi della dislessia?

La diagnosi di dislessia si effettua a partire dal terzo anno della scuola primaria e si applica a tutti i soggetti che hanno una prestazione di lettura molto più bassa della media.

Lascia un commento

7 − 3 =