Riprogettare gli spazi di gioco per adeguarli alle necessità dei bambini

0
291 views
Riprogettare gli spazi di gioco per adeguarli alle necessità dei bambini

Una recente ricerca ha rivelato l’importanza di mettere a disposizione dei bambini adeguati spazi gioco a contatto con la natura per contribuire al loro sviluppo fisico, mentale e sociale.

Uno studio condotto dall’University of South Australia su bambini di età compresa tra 2-12 anni, il primo ad aver valutato l’importanza di spazi naturali nei centri e nelle scuole per l’infanzia, ha permesso di scoprire quanto sia importante favorire il gioco a contatto con elementi naturali.

Negli ultimi anni infatti molte scuole e centri per l’infanzia hanno inserito nelle aree destinate al gioco alberi, fiori, terra o pietre.

La ricerca ha consolidato i risultati di 16 studi che avevano preso in esame spazi gioco provvisti di aree verdi, giardini, sabbia, laghetti, ecc… per determinare quale fosse l’impatto di questi elementi sullo sviluppo dei piccoli.

I risultati hanno rivelato l’importanza del contatto con la natura per il loro sviluppo fisico e mentale, sulla loro creatività, sulle loro capacità motorie, di apprendimento e di concentrazione.

Altro aspetto da non sottovalutare è costituito dagli effetti positivi sul loro comportamento e sui loro rapporti sociali.  

Ne è emerso quindi che gli spazi gioco così arricchiti favoriscono lo sviluppo dei bambini e agevolano il loro processo di crescita, non solo contribuendo al loro sviluppo fisico, ma anche le loro capacità di interazione sociale.

Ai bambini piace molto il contatto con la natura, amano sporcarsi e dare sfogo alla fantasia costruendo castelli di sabbia e fango, tutte cose che non è loro concesso fare abitualmente a causa dei ritmi frenetici e della vita sedentaria che li costringono tra quattro mura.

Giocando con elementi naturali i piccoli possono rafforzare le loro capacità fisiche e raggiungere un loro equilibrio, inoltre tramite il rapporto con i coetanei acquisiscono capacità di negoziazione, concetti di condivisione e amicizia che li faranno diventare degli adulti migliori.

I risultati ottenuti forniscono informazioni utilissime anche agli educatori dell’infanzia, agli operatori sanitari e a chi si occupa della progettazione di aree urbane.


Fonte:
https://www.unisa.edu.au/Media-Centre/Releases/2020/mother-nature-reshaping-modern-play-spaces-for-childrens-health/