Gli alimenti probiotici: validi alleati per la salute

0
922 views
Gli alimenti probiotici: validi alleati per la salute

Il nome probiotico deriva dal greco pro e biosche e significa “a favore della vita”. E gli alimenti probiotici sono appunto prodotti alimentari con benefici e proprietà positive per ogni fascia d’età.

 

Probiotici, prebiotici e cibi funzionali: quali sono le differenze?

I probiotici fanno parte della famiglia dei nutraceutici insieme ai prebiotici e agli alimenti funzionali. Ma probiotici e prebiotici non vanno confusi.

I probiotici sono organismi vivi e necessari per il benessere dell’organismo. Sono conosciuti e utilizzati soprattutto per la capacità di ri-colonizzare l’intestino dopo l’utilizzo di medicinali e antibiotici migliorandone le sue funzioni. Si possono trovare facilmente nei banchi frigo dei supermercati racchiusi in bottigliette con latte fermentato, ma anche in altri tipi di alimenti come biscotti, succhi di frutta e cereali.

I cibi funzionali invece sono cibi che hanno le stesse proprietà nutrizionali, lo stesso aspetto, odore e sapore, degli alimenti tradizionali. Ma, in aggiunta, se consumati nell’ambito di un regime alimentare e uno stile di vita sano, offrono dei benefici per il miglioramento della salute e la prevenzione di determinate malattie.  Sono alimenti funzionali ad esempio la soia, il tè verde, e il latte materno.

I prebiotici infine, a differenza dei probiotici, non sono organismi vivi, ma rappresentano il nutrimento dei probiotici e ne stimolano l’attività nel tratto gastro-intestinale.

 

Probiotici: quali caratteristiche devono avere?

  • resistere all’acidità dello stomaco e all’azione della bile,
  • aderire alla mucosa intestinale e riprodursi
  • essere tollerabili al 100%
  • produrre sostanze antimicrobiche per abbattere i batteri patogeni
  • modulare la risposta immunitaria dell’ospite.

Le proprietà benefiche dei probiotici

I probiotici hanno diverse proprietà positive per la salute per ogni età, bambini compresi. Riequilibrano e potenziano la flora intestinale che potrebbe essere indebolita da una alimentazione squilibrata o dall’uso di farmaci. Migliorano la digestione e l’assorbimento di microelementi come il calcio, elemento molto importante per le ossa e i denti dei bambini. Inoltre sono indicati in caso di intestino pigro, gonfiore addominale e flatulenza, colite e infezioni urinarie.

L’uso dei probiotici dunque, studiati e scientificamente accertati avere effetti positivi sulla salute, possono diventare un valido alleato e un’ottima merenda per tutti, bambini compresi!