Nausea in gravidanza

0
816 views
nausea-gravidanza

La nausea è uno dei sintomi più comuni ed evidenti della gravidanza, particolarmente frequente durante i primi mesi di gestazione, soprattutto al risveglio o dopo la colazione.

Nausea gravidica: le principali cause

I fattori che concorrono al verificarsi delle nausee mattutine sono principalmente legate alle variazioni ormonali tipiche della gravidanza. Infatti, la nausea si presenta nella maggior parte dei casi a fronte di un’alta concentrazione dell’ormone Beta-HCG (gonadotropina corionica).

Altri fattori possono essere:

  • Problemi alla tiroide
  • Carenza di vitamina B6, B1 e K
  • Lento svuotamento gastrico
  • Presenza di infezione da Helicobacter pylori
  • Fattori psicologici
  • Predisposizione genetica.

Quanto durano le nausee?

In genere le nausee compaiono tra la quarta e la nona settimana di gravidanza e si acuiscono tra la settima e la dodicesima settimana, per poi scomparire intorno alla quindicesima settimana.

Tuttavia, l’intensità e la durata con la quale si manifestano le nausee è diversa da donna a donna, e nella stessa donna possono essere differenti durante le gravidanze successive.

La nausea non fa male al bambino

Nausea e vomito non hanno alcuna ripercussionesulla salute del feto né su quella della donna incinta.

Anzi, studi recenti della Cornell-University di New York hanno rilevato che la nausea in gravidanza protegge il bimbo. Questo perché durante la gravidanza, le mamme affette da nausea tendono ad evitare sostanze e alimenti che possono pregiudicare la salute del feto: alcol, caffè, nicotina, carne, uova, pollame e pesce… tutti quegli alimenti che possono contenere batteri per i quali il sistema immunitario del nascituro non è ancora pronto.

Come contrastare la nausea in gravidanza?

L’importante è reintegrare i liquidi e le sostanze nutritive perse, ovviando alle eventuali carenze alimentari.

  • Preferire alimenti poveri di grassi e facili da digerire
  • Fare dei piccoli spuntini durante la giornata, senza mai eccedere nelle quantità
  • Bere molta acqua
  • Bere infusi e tisane alla menta o al finocchio

  • Approfittare di ogni momento possibile per un po’ di sonno e riposo.

Se le nausee dovessero continuare e rendere difficoltosa l’assunzione di cibo è consigliato parlarne con il proprio medico, per trovare soluzioni che non nuocciano al bambino.

 

Fonti:

Nutrition During Pregnancy, Committee on Nutritional Status During Pregnancy and Lactation

Pregnancy Nutrition, American Pregnancy Association