Come avere la casa sicura a prova di bambino?

0
551 views
Come avere la casa sicura a prova di bambino?

I bambini hanno bisogno di giocare e vivere in tranquillità, ecco perché l’igiene e la sicurezza in casa vengono al primo posto.

Esistono delle regole precise per avere gli ambienti domestici a prova di bambino?

La cameretta

Deve essere il posto più al sicuro ed in ordine possibile. Cosa significa? Tutte le prese elettriche devono essere coperte con dei sistemi protettivi. Anche gli spigoli devono essere resi innocui grazie a delle apposite protezioni. Evitare anche i tappeti e di lasciare in giro oggetti potenzialmente pericoli o molto piccoli.

La presa elettrica

Un breve approfondimento è di dovere sulla presa elettrica. Si tratta infatti di una vera e propria attrattiva per i bambini che gattonando potrebbero introdurre le loro dita nei fori della presa e prendere la scossa. Per evitare questo tipo di rischio, l’impianto elettrico dovrebbe essere dotato di un dispositivo salvavita, inoltre tutti i punti presa devono essere coperti con appositi copri-fori che non devono essere lasciati in giro in quanto possono provocare un soffocamento al bambino che potrebbe inghiottirli.

La pulizia della camera

La pulizia della camera deve essere frequente, quindi si consiglia di fare arieggiare la stanza ogni mattina, sbattere cuscini e coperte e, anche se con meno frequenza, il materasso. Passare inoltre l’aspirapolvere almeno 2 volte alla settimana e spolverare i mobili.

L’igiene

Per quanto riguarda invece il lavaggio della biancheria e degli oggetti del piccolo, si consiglia di utilizzare prodotti appositi, che poi verranno conservati in un armadietto chiuso a chiave lontano dal cibo, e procedere con un adeguato risciacquo per evitare la persistenza di residui.

I pericoli per i neonati da non sottovalutare

Per quanto riguarda i neonati, non vanno inoltre sottovalutati questi pericoli:

  • il bagnetto: è importante non lasciare mai da solo il bimbo in acqua, quindi è importante avere tutto a portata di mano. È importante anche la temperatura: deve essere tra i 36 ed i 37°;
  • le scottature: il latte e le pappe non devono mai essere troppo calde, è quindi consigliabile sentire la temperatura sul nostro polso per verificare che non siano bollenti;
  • le cadute: attenzione alle cadute, soprattutto nel fasciatoio che sono tra le più frequenti;
  • il fumo: espone il neonato a rischio di asma, allergie, problemi respiratori. È quindi importante che nessuno fumi in casa poiché gli agenti tossici contenuti nel fumo si depositano nella casa e sulla tappezzeria.

La guida per la sicurezza dei bambini da 1 mese ai 6 anni del Ministero della Salute

Anche il Ministero della Salute ha redatto una piccola e utile guida per i genitori sulla sicurezza domestica del bambino per fascia d’età. Da quando nasce al sesto anno di vita. Clicca qui per scaricarla: “Bambini sicuri in casa. Piccola guida per i genitori“. 

Fonte:

http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_opuscoliPoster_236_allegato.pdf