Il fumo passivo causa l’obesità del bambino e compromette il suo rendimento scolastico

0
370 views
Il fumo passivo causa l’obesità del bambino e compromette il suo rendimento scolastico

È scientificamente provato che i bambini soggetti al fumo passivo hanno una più alta percentuale di grasso corporeo e minori facoltà intellettive.

Il fumo fa male, si sa. È il principale fattore di rischio per lo sviluppo di malattie respiratorie, cardiovascolari e tumori, oltre a farci invecchiare precocemente. Inoltre è stata scientificamente provata l’esistenza di un legame tra fumo passivo e diabete di tipo 2 sia negli adulti che negli adolescenti.

In aggiunta nell’uomo il fumo causa impotenza mentre nella donna diminuisce la fecondità, aumenta il rischio di aborto e parto prematuro. Le donne che fumano mettono a rischio la loro gravidanza e la salute del piccolo, che rischia di nascere sottopeso, di avere un ritardo nella crescita o di morire prematuramente. La nicotina ha la capacità di passare nel latte materno danneggiando il neonato, alterandone il sonno e predisponendolo all’uso della sigaretta.

Il fumo passivo nel bambino

Spesso i fumatori non si rendono conto del disturbo che arrecano a chi gli sta vicino e tendono a sottovalutare i danni che il fumo passivo può causare ai loro figli.

Il fumo passivo, quello inalato involontariamente da chi vive a contatto con fumatori costituisce un rischio concreto per la salute in quanto causa una riduzione della funzionalità respiratoria e una maggiore incidenza di tumore al polmone.

Nei figli dei fumatori soprattutto si riscontra una più alta incidenza di bronchiti, polmoniti e crisi asmatiche.

Inoltre è stato dimostrato che i bambini sottoposti al fumo passivo rischiano di avere una maggiore circonferenza del girovita e più alta percentuale di grasso addominale, condizioni che aumentano la possibilità di insorgenza di malattie cardiovascolari e diabete.

Altro aspetto allarmante legato al fumo passivo è che questo causa una diminuzione delle facoltà intellettive dei bambini. È stato dimostrato da studi Americani che vivono con genitori fumatori indipendentemente dal loro peso corporeo o da altri fattori esterni, quando sottoposti a test cognitivi hanno raggiunto punteggi molto bassi. Ciò si traduce inevitabilmente in conseguenze negative sullo sviluppo comportamentale, sull’apprendimento e sul rendimento scolastico.

Ne risulta quindi che i figli dei fumatori, saranno probabilmente degli adulti con seri problemi di salute e che, inoltre, avranno difficoltà nello studio e nell’esprimere appieno il loro potenziale intellettivo.

Per il bene dei vostri figli, se proprio non riuscite a smettere di fumare fate in modo di farli vivere in una casa senza fumo. Non fumate mai in automobile, e non solo quando il bambino è presente, perché anche i residui di fumo si depositano su pavimento, pareti, oggetti anche nell’abitacolo dell’automobile sono dannosi.

Fonte:
https://www.starbene.it/mamme/mamme-bambino/fumo-passivo-obesita-rendimento-scolastico/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui