Con bevande zuccherate a basso contenuto calorico si assumono in realtà più calorie

Con bevande zuccherate a basso contenuto calorico si assumono in realtà più calorie
Tempo di lettura: 2 minuti

I bambini e gli adolescenti statunitensi che hanno consumato bevande zuccherate a basso contenuto calorico o zero calorie hanno assunto circa 200 calorie in più al giorno rispetto a quelli che hanno bevuto acqua.

Questi risultati sfidano l’utilità della dieta o bevande ipocaloriche quando si tratta di ridurre le calorie e la gestione del peso“, ha detto Allison C. Sylvetsky, PhD, un assistente professore di scienze fisiche e della nutrizione presso la Milken Institute School della George Washington University di Public Health (Milken Institute SPH) e autore principale dello studio. “I nostri risultati suggeriscono che l’acqua dovrebbe essere raccomandata come la scelta migliore per bambini e adolescenti“.

Studio precedente

Uno studio precedente della Sylvetsky e colleghi ha scoperto che i bambini e gli adolescenti consumano frequentemente dolcificanti ipocalorici, non solo in bevande dietetiche ma anche nei succhi a ridotto contenuto calorico e bevande sportive, oltre a cibi e snack. Lo studio del 2017 ha rilevato che il consumo di edulcoranti ipocalorici è aumentato del 200 percento nei bambini e negli adolescenti dal 1999 al 2012. Nonostante l’aumento della loro popolarità, i ricercatori non sanno ancora come questi dolcificanti influenzino l’apporto totale di energia o se siano utili per gestione del peso come dovrebbero essere.

Nuovo studio

Per saperne di più, la Sylvetsky e i suoi colleghi hanno preso in considerazione i dati raccolti da 7.026 bambini e adolescenti iscritti al National Health and Nutrition Examination Survey dal 2011 al 2016. Ragazzi e adolescenti hanno riferito cosa hanno mangiato e bevuto durante un periodo di 24 ore. Il team di ricerca ha azzerato il consumo dichiarato di bevande zuccherate, quelle con edulcoranti ipocalorici e quelle con zucchero.

Ragazzi e adolescenti che hanno riferito di bere bevande zuccherate a basso contenuto calorico, non solo hanno ingerito calorie in eccesso rispetto ai consumatori di acqua, ma hanno anche preso più calorie dagli zuccheri aggiunti in alimenti e bevande rispetto ai consumatori di acqua .

Altri risultati chiave dello studio

Il consumo di bevande zuccherate a basso contenuto calorico e bevande ”zero calorie” è stato associato a un consumo calorico totale inferiore di 196, 312 e 450 rispetto ai giovani che consumavano prevalentemente acqua.

Ma hanno assunto 15, 39 e 46 calorie in più dallo zucchero aggiunto rispetto ai consumatori di acqua.

Non sono state osservate differenze nell’assunzione di calorie tra i consumatori di bevande zuccherate a basso contenuto calorico e bevande zuccherate.

Conclusioni

Questi risultati sono particolarmente importanti perché quasi un bambino su tre negli Stati Uniti è in sovrappeso o obeso, il che li espone ad un aumentato rischio di diabete di tipo 2 e altre gravi condizioni di salute. Questo studio non è stato progettato per dimostrare che bere bevande a basso o zero calorie provoca un aumento di peso malsano. Piuttosto, i risultati dello studio suggeriscono un legame tra il consumo di bevande zuccherate (contenenti zuccheri e / o edulcoranti ipocalorici) e l’assunzione più elevata di calorie e zucchero.

i bambini e gli adolescenti, come le persone di tutte le età, dovrebbero seguire le linee guida per una dieta sana, che enfatizzi l’acqua invece di bevande analcoliche, molta frutta e verdura e cereali integrali.

Per un’alternativa sana alle bibite zuccherate o alle bevande dietetiche, la Sylvetsky suggerisce l’acqua frizzante aromatizzata con una spruzzata di succo di frutta al 100% o acqua con alcuni pezzi di frutta.

Fonti:

https://publichealth.gwu.edu/content/children-and-teens-who-drink-low-calorie-sweetened-beverages-do-not-save-calories-compared

https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/ijpo.12535

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

due × uno =